LA FULMINEA INCONTRA L'ARTE

LA FULMINEA INCONTRA L'ARTE
attenti a voi, supercattivi! arroganti omunculi dall'ego surdimensionato, guardatelo bene quel fulmine, e imparate a temerlo.... è il simbolo di chi lotta sino in fondo e non si arrende mai! di chi preferisce la scomoda verità alle allettanti menzogne, la disobbedienza al servilismo, il dileggio alle false lusinghe... è una marea gialla, inarrestabile, e ne sarate travolti! http//:senonricordomale.blogspot.com

domenica 5 gennaio 2014

I PROPRI LIMITI

SOTTO UN DILUVIO STAMANE HO AVUTO MODO DI FARE 4 CONTI CON ME STESSO.CORRENDO MOLTE VOLTE HO PRESO DECISIONI DI VITA O SEMPLICEMENTE SCELTE PODISTICHE.
DOPO I DISASTRI DI VENEZIA E FIRENZE MARATHON HO DECISO CHE PER ORA NON CORRERÒ ( ALMENO PER UN ANNO) LA REGINA DELLE DISTANZE.  TREVISO SARÀ POSTICIPATA AL 2015!
IL CAMBIO DI LAVORO, LA TESTA CHE NON C È PER LE LUNGHE DISTANZE E LE CONTINUE TRIBOLAZIONI FISICHE ( SCIATICA, TENDINITE ETC ETC) MI HANNO FATTO PRENDERE QUESTA DECISIONE.
MA IL BLOG CONTINUA E CONTINUERÀ PER TUTTI QUEI LETTORI CHE IN QUESTI ANNI MI HANNO SOSTENUTO ED INCORAGGIATO!
DIO PROTEGGA BRESSDICORSA!

17 commenti:

lady roose ha detto...

ok la pioggia fa strani effetti... visto i problemini alla mia gamba destra stavo meditando la stessa cosa.. :-S :-(

theyogi ha detto...

anno sabbatico anche per me.... daje!

Running in Blue ha detto...

Sempre protegga il Bress. Ti aspettiamo ancor più forte #rinascita

Enrico VIVIAN ha detto...

cosa è cambiato davvero in due giorni dal penultimo post? nuova lucidità dopo la sbornia di Capodanno?

più che i problemi fisici forse sono i pensieri che hai intorno: uno a uno li risolvi tutti!

nino ha detto...

Se serve a farti tornare nuovo ben venga la "sosta". Curiosità non pensi che correre sempre con le triumph che hanno un drop di 8mm abbia contribuito alla tua tendinite?

andrea dugato ha detto...

se te lo avessi consigliato un'anno fa mi avresti mandato a quel paese
ora ci sei arrivato da solo e va benissimo così, hai fatto un passo prima che i problemi ti fermino
segno di consapevolezza, dunque buona anno bress e che il fiuto sia sempre la tua guida!

franchino ha detto...

Saggia scelta Bress!

Valeriano ha detto...

Grande e saggia decisione!!!
Finalmente!Ritengo inutile che la gente corra lunghe distanze da mulo!...
I vari tecnici,scuole corsa,professorini vari devono prima insegnare a correre il + veloce possibile sulle corte distanze e dedicare tanto,tanto e ancora tanto lavoro sulla tecnica di corsa!(cosi si riducono quasi a zero i problemi fisici e si impara veramente a correre nel miglior modo possibile!)
- Quantità / + Qualità questa è la ricetta giusta!
...E devono insegnare ad appoggiare il piede a terra nel modo meno traumatico possibile...
Avampiede-Tallone(questo è il modo giusto di correre!!!)
Se lavoriamo col tallone scarichiamo 3 volte il nostro peso in modo errato,
questo porta a problemi fisici vari...(i venditori di scarpe ringraziano chi usa questa tecnica...)
Auguri e in bocca al lupo per tutto

bressdicorsa ha detto...

lady roose: anche tu vedo che hai i tuoi acciacchi,forse dovresti prendere in considerazione il fatto di tralasciare treviso?

bressdicorsa ha detto...

yogi:sempre molto saggio

bressdicorsa ha detto...

running in blue: ti ringrazio amico mio

bressdicorsa ha detto...

enrico: mah,da dopo firenze gia' covavo questa sensazione,sapevo in cuor mia che se avessi fatto treviso sarebbe stata un ulteriore calvario

bressdicorsa ha detto...

nino: guarda,avevo le stesse scarpe solo di colore diverso e non mi avevano dato problemi dopo circa 800km.boh sara' stata una casualita'

bressdicorsa ha detto...

andrea:ti ringrazio andrea,tranquillo,non ti avrei mandato in ..stramona..ahahahaha

bressdicorsa ha detto...

franchino: eh una decisione sofferta ma dovuta

bressdicorsa ha detto...

valeriano: io sono tra quelli che corre praticamente solo coi talloni..17 maratone,36 mezze e malori a non finire,sciatiche ,tendiniti e mal di schiena,purtroppo nel mondo amatoriale di va molto alla cieca,si corre e basta e speri sempre di star bene! grazie comunque della tua delucidazione

Valeriano ha detto...

Ti capisco!Io avevo i tuoi stessi problemi.
Chiedi consigli a gente che fà atletica da una vita!
Che ama questo sport!
Ci vuole tempo ad abituarsi,ma poi non ritorni +indietro!


fonte:http://barefootrunning.fas.harvard.edu/index.html
(leggi bene la parte finale...)

*Le scarpe moderne e l'appoggio di tallone

Le caratteristiche principali di una moderna scarpa da corsa sono:

- Zona del tallone ampia, svasata e ammortizzata. Facilita un atterraggio comodo e stabile sul tallone, aAssorbe parte della forza di impatto causato dalla collisione del piede con il suolo, distribuisce la forza d'urto su un'area più grande della parte posteriore del piede.

- Il supporto ed elementi di irrigidimento, che prevengono iperpronazione, che è il naturale "rolling in" del piede durante l'appoggio. Riducono l'appiattimento dell'arco del piede

Circa il 75% dei corridori poggiano di tallone .

Anche se non sappiamo i motivi definitivi per cui la maggior parte dei corridori poggiano di tallone, proponiamo diverse possibili spiegazioni:

1. E 'comodo. Le caratteristiche ammortizzanti attenuano la forza di impatto. Il grafico mette a confronto le forze che si verificano al suolo per un atterraggio corridore sul tallone a piedi nudi (a) e in una scarpa da running (b). Si noti l'impatto transitorio iniziale, un aumento di quasi istantanea e grande forza che si verifica quando il tallone viene ad un arresto improvviso nell' impatto a terra. La scarpa riduce la forza di circa il 10% e rallenta la velocità di caricamento. Ciò,distribuiscee la forza di impatto su un'area più grande del retropiede, rende comodo l'appoggio per il tallone .

2. Più spessa è l'imbottitura ammortizzante nella zona posteriore del piede rispetto che nell'avampiede. Il tacco alto rende più facile l'appoggio di tallone tallone poiché la suola sotto il tallone è in genere circa due volte più spesso che sotto l'avampiede. Quindi, se il piede -scalzo- tende naturalmente a poggiare pari al terreno, atterrerà sul tallone quando si usa una scarpa.

3. E' stabile. Le scarpe sono progettate per prevenire il troppo movimento dela pronazione, facendo sentire più stabile nell'appoggio

C'è qualcosa di sbagliato in questo modo di correre? Non necessariamente.

Molte persone corrono in questa maniera senza incorrere in infortuni.
Ma molti altri subiscono infortuni da stress, che, secondo alcune ricerche, sono dovuti proprio dal tipo di sollecitazione che comporta questo modo di correre a livello osseo e muscolare!

Ciao